Curare pelli secche e screpolate con le erbe

rimedi per pelli secche e screpolate

Un pugno di erbe nell'acqua del bagno sono il rimedio più efficace e naturale per curare le pelli secche, screpolate e irritate dal vento o dal freddo.

Abete bianco o rosso
Una manciata di gemme o rametti, avvolti in una garza e infusi nell'acqua del bagno, permette di ottenere un bagno balsamico, vivificante e deodorante, adatto dopo una intensa giornata sportiva all'aria aperta.

Alchemilla
Un pugno di foglie, messe in una garza, nell'acqua del bagno, esercita una benefica azione astringente e disarrossante.

Argentina
Un pugno di questa pianta essiccata nell'acqua ben calda del bagno esercita un effetto blandamente astringente su cuti delicate e facilmente arrossabili e irritabili

Bistorta 
Un bagno astringente e lenitivo si può ottenere utilizzando una manciata di polvere di rizomi di bistorta (avvolta in un piccolo telo molto fitto) messa in infusione nell'acqua del bagno.

Bocca di lupo
Una manciata di sommità fiorite infuse nell'acqua calda del bagno esercita una funzione cosmetica rilassante e deodorante su zone di pelle arrossate e macerate dal sudore.

Borragine
Un pugno di fiori o foglie infusi nell'acqua del bagno è utile per migliorare e purificare le pelli impure e irritate dagli agenti atmoferici.

Camomilla
Una manciata di capolini fioriti nell'acqua del bagno esercita una funzione cosmetica decongestionante e lenitiva.

Carrubo
La farina di semi di carrubo (in quantità di una o due manciate) nell'acqua di bagni totali o parziali esercita un effetto rinfrescante, emolliente, idratante su pelli aride e facili a infiammarsi.

Cinquefoglio 
Un pugno di foglie infuse nell'acqua del bagno è utile per pelli delicate, facilmente arrossabili, sensibili agli agenti atmosferici.

Echinacea
Un litro di decotto di echinacea versato nell'acqua del bagno giova alle pelli rilassate, impure, fortemente arrossate. Per preparare il decotto fate bollire per 10-15 minuti in 100 grammi di acqua 5 grammi di rizoma di echinacea quindi filtrate.

Echio
Una manciata di sommità fiorite infuse nell'acqua calda del bagno esercita una delicata azione emolliente su pelli facilmente irritabili.

Elicriso
Una manciata di sommità fiorite infuse nell'acqua del bagno giova alle pelli molto delicate e irritate dagli agenti atmosferici.

Eufrasia
Questa pianta, infusa nell'acqua del bagno, è utile per le pelli sensibili agli agenti atmosferici e facilmente arrossabili.

Fiordaliso
Una manciata di fiori messi in infusione nell'acqua calda del bagno è utile per le pelli molto delicate e facilmente arrossabili.

Fragola
Con una manciata di foglie di fragola infuse nell'acqua calda si ottiene un bagno utile alle pelli sensibili e facilmente congestionabili.

Lavanda
Una manciata di fiori nell'acqua calda del bagno lo rendono balsamico e purificante.

Malvone
Con una manciata di fiori di malvone si ottengono bagni idratanti ed emollienti per pelli aride e irritabili.

Pilosella 
Una manciata di sommità fiorite di pilosella infuse nell'acqua del bagno fortifica e tonifica la pelle stanca e irritata dal sole e dal vento. L'infuso di pilosella è ottimo come astringente e detergente di emergenza.

Pino silvestre
Un bagno con gemme e foglie di pino (una o due manciate) stimola la pelle, la purifica e la deodora, tonificando tutto l'organismo.

Psillio
Aggiungendo all'acqua del bagno un paio di litri di decotto di psillio si ottiene un effetto idratante ed emolliente sulle pelli secche ed irritate dagli agenti atmosferici.
Per ottenere il decotto fate bollire 5 grammi di acqua per 15 minuti. Si può applicare anche direttamente sulle zone cutanee interessate.

Pulegio 
Bagni decongestionanti e rinfrescanti, validi dopo un'intensa giornata passata all'aria aperta, si ottengono con una o due manciate di sommità fiorite di pulegio (o menta selvatica) infuse nell'acqua.

Sanicula
L'aggiunta di qualche cucchiaio di infuso di sanicula è utile nei pediluvi per le estremità stanche e per i piedi gonfi e macerati dal sudore. Per preparare l'infuso fate bollire per 10-15 minuti 3 grammi di foglie secche di sanicula in 100 grammi di acqua.

Santoreggia
Bagni o pediluvi preparati con una manciata di santoreggia sono stimolanti, tolgono la stanchezza, purificano, decongestionano e deodorano la pelle. |




Nessun commento:

Posta un commento