Patologie polmonari negli adulti

infezione virale
Soprattutto nelle persone anziane, le malattie virali polmonari sono relativamente frequenti e da non sottovalutare.
Le cause - Nella broncopolmonite si osservano focolai multipli al polmone, infezione virale distribuita per lo più lungo le dira­mazioni dei bronchi. Questa malattia è provocata essenzialmente dal pneumococco, bacillo di Friedländer, bacillo di Pfeiffer, ma può anche essere la conseguenza di altre malattie (influenza, tifo, reumatismo articolare acuto), di stati tossici (uremia), di interventi operatori, di malattie cardiache, di alterata mobilità toracica o di lunghi periodi di degenza a letto. Inoltre, nelle grandi città la comparsa di una broncopolmonite è facilitata dall'inquinamento atmosferico, dall'irrazionalità del riscaldamento che può provocare bruschi cambiamenti di temperatura. Anche l'abuso del

L’allattamento artificiale con latte in polvere

latte crescita
La mamma che allatta ha col suo bambino un rapporto “speciale”, profondo, autentico, giorno per giorno più intenso. Non c’è retorica in questo. Tuttavia se per una ragione, che deve peraltro essere ben motivata, si vuole allattare il bambino con latte in polvere, questo non deve essere

Lo yogurt

yoghurt
Di origine antichissima, riunisce e assomma i pregi nutritivi del latte e del formaggio, di cui è però più digeribile.
Questo gradevole alimento a buon diritto merita di entrare a far parte integrante della nostra dieta, in vir­tù delle sue particolari proprietà dietetiche: infatti non solo riunisce ed assomma i pregi nutritivi di alimenti completi come il latte e i formaggi, ma svolge anche una benefica azione disintossicante e protettiva. Le origini di questo prezioso alimento, il cui nome deri­va dal termine turco 'jugurt' che significa 'latte denso', risalgono certamente all'epoca preistorica, quando l'uomo imparò, con l'addomesticamento degli animali, a utilizzare il latte dei mammiferi per la propria ali­mentazione. Ignaro delle più rudimentali tecniche di conservazione, qualche nostro antenato deve avere os­servato che il latte