Le uova - Metodi di cottura

uova sode
Crude o cotte, da sole o come ingredienti per piatti nutrienti e raffinati, costituiscono un alimento sempre prezioso.
Le uova si prestano a innumerevoli preparazioni: pos­sono essere consumate crude (se freschissime, appena deposte), cotte con vari procedimenti (in acqua o in presenza di grassi), oppure possono essere utilizzate, insieme ad altri ingredienti, per la preparazione di soufflés, torte, prodotti di pasticceria oppure per prepa­rare maionese o salse per il condimento di carni o ver­dure; sono utilizzate anche per addensare minestre, per amalgamare ripieni e impasti vari, come anche per la preparazione di pastelle e panature in cui gli alimenti sono immersi prima della frittura. L'ampia utilizzazio­ne dell'uovo in cucina è legata alle particolari caratteri­stiche chimico-fisiche dei suoi componenti, soprattutto delle proteine. Nell'uovo crudo le proteine si trovano

L'influenza dell'attività sportiva sull’adolescente

basket tennis pesi
Genitori e allenatori devono evitare di esporre l'organismo in sviluppo a sforzi eccessivi.

Sport sì o no? - È utile lo sport nell'età puberale? Influisce positivamente sullo sviluppo fisico? Può dan­neggiare lo sviluppo armonioso dell'organismo svilup­pandone eccessivamente talune parti a danno di altre? Questi e altri sono i principali interrogativi che gene­ralmente si pongono i genitori quando, insieme al fi­glio, all'insegnante di educazione fisica e al medico sportivo, devono decidere se permettere o meno di svol­gere un qualsiasi tipo di attività fisica. Come premessa generale va considerato il fatto che un organismo giovanile già di per sé tende (o dovrebbe tendere) al movimento, alla corsa, allo sforzo fisico, all'agonismo (magari fatto nel cortile di casa o ai giar­dini) e che, pertanto, molti di questi interrogativi sono a volte più teorici che reali. D'altra parte spesso si sottopone per ingenuità o per avidità o, anche semplicemente, per igno­ranza, l'organismo del ragazzo a sforzi che possono rivelarsi veramente pericolosi.
Quindi una prima risposta potrebbe essere:

Le uova

tuorlo albume
Questo alimento di notevole valore nutritivo, spesso escluso senza motivo dalla nostra dieta, dovrebbe invece trovare un posto d'onore sulla nostra tavola.
Sembra impossibile che, entro un involucro relativa­mente piccolo come il guscio di un uovo, siano conte­nuti tutti gli elementi essenziali per la nutrizione uma­na! Eppure è così: l'uovo è un prodotto ricco di protei­ne di elevato valore biologico, grassi, sali minerali e vitamine; un uovo ha lo stesso valore nutritivo di 44 g di carne o di 125 g di latte. Le straordinarie proprietà nutritive dell'uovo dipendono dal fatto che, prima an­cora di essere utilizzato dall'uomo a scopo alimentare, esso rappresenta un'unica enorme cellula in grado di dare origine, quando ne sia stato fecondato l'embrione, ad un nuovo individuo; nel caso particolare di un uovo di gallina, ad un pulcino. In questa cellula gigante perciò sono presenti tutte le sostanze necessarie alla formazione del nuovo organismo, le stesse che l'uomo utilizza per la propria alimentazione. Le uova che generalmente compaiono sulla nostra ta­vola sono

Allergie da latte

intolleranza
Nel latte le proteine sono rappresentate per il 78% da caseina e il rimanente da proteine del siero. L'intolleranza alle proteine del latte è rara. In queste situazioni il soggetto non può nemmeno mangiare i derivati del latte (formaggi, budini, gelati, ecc.). I disturbi allergici di questo tipi sono spesso legati a gastriti, coliti, dispepsie, enteriti, per l'assorbimento di sostanze derivanti da insufficienza dei processi digestivi, o di sostanze abnormi formatesi nell'intestino, oppure da aumentata permeabilità della parete intestinale. Comunque, fra le proteine del latte, la caseina è meno allergizzante delle proteine del siero. La proteina più allergizzante è la

Carne o pesce ?

proteine nobili
Carne si, ma non troppa
Le proteine più nobili non sono contenute solo nella carne.
La carne è da sempre considerato l'alimento più importante di una buona dieta: in effetti essa è la maggior fonte di proteine animali. Per la sua ricchezza di proteine (circa il 21 % in media, contenenti tutti gli aminoacidi essenziali), alla quale fa riscontro la scarsità di glucidi, di lipidi (eccetto che nelle parti grasse) e di vitamine, la carne è soprattutto un alimento plastico. La sua proteina più importante è la miosina, presente nelle fibre muscolari. Circa i costituenti minerali, la carne è relativamente ricca di potassio e povera di sodio, contiene più magnesio che calcio, è ricca di fosforo, e ha una discreta quantità di ferro. Per la sua abbondanza di azoto e di derivati proteici, quando è consumata in quantità equilibrata esercita una benefica azione eccitante sul metabolismo e sul tono vitale in genere. E anche un alimento acidificante, sia perché contiene fosfati prevalentemente acidi, sia perché dalla sua parziale utilizzazione come fonte di calorie derivano

L’intolleranza al glutine

glutine
Cos'è il glutine - È un insieme di proteine (glutenina, gliadina) dalla quantità delle quali nella farina, dipendono le sue pro­prietà agglutinanti (sostanze che hanno proprietà di unire insieme fra loro più elementi). II glutine viene usato soprattutto per confezionare alimenti per diabetici e per la con­fezionatura di capsule per i medici­nali, questo perché il glutine può essere disciolto solamente dai suc­chi intestinali.
L'intolleranza al glutine, cioè alla frazio­ne proteica contenuta nel grano, nella segale e nell'avena, è dovuta ad un difetto ereditario geneticamente trasmesso, per cui a livello intestinale mancano gli enzi­mi digestivi necessari per scindere il gluti­ne in composti più piccoli e assorbibili senza dar luogo a reazioni allergiche. In questo modo il glutine viene digerito solo parzialmente e l'intestino assorbe delle sue frazioni ancora dotate di potere antigene, che provocano la formazione di anticorpi che attivano una reazione immunitaria, ledendo la mucosa intesti­nale. L'intolleranza al glutine si manifesta nel

Fame e sete: da dove vengono

frigo aperto

Quando si percepiscono gli stimoli della fame, che cosa è avvenuto nell'organismo? Il bisogno di cibo è regolato da due centrali operative localizzate nel cervello: il «centro della fame» nell'ipotalamo laterale e il «centro della sazietà» nell'ipotalamo mediale. Il centro della fame è una emittente perennemente attiva, che invia continui messaggi alla corteccia cerebrale per sollecitare la ricerca di cibo, fonte indispensabile di energia per sopravvivere; la sua perenne attività è legata proprio all'istinto di conservazione. Il suo funzionamento è influenzato da meccanismi autonomi (concentrazioni gastriche, ipoglicemia, diminuzione delle riserve energetiche) e da meccanismi volontari (appetito, abitudine, orari). La sua attivazione determina reazioni a livello autonomo (salivazione abbondante, maggiore percezione degli odori, irritabilità) e a livello volontario (impulso a procurarsi del cibo). Quando si ingerisce una certa quantità di cibo, la distensione delle pareti dello stomaco e elevati tassi di zucchero nel sangue (gli zuccheri sono le sostanze che durante i pasti aumentano per prime nel sangue) fanno sì che venga attivato

Dieta e lavoro

panino davanti al pc
Una dieta quantitativamente sufficiente in rapporto al di­spendio energetico e qualitativa­mente equilibrata tra i suoi componenti è condizione indi­spensabile per una buona salute e per esplicare una qualsiasi attività lavorativa. Per ciascun tipo di attività è possibile calcolare con una certa approssimazione il fabbisogno calorico che viene fornito dalla qualità e quantità degli alimenti introdotti nel corso delle venti­quattro ore; tale fabbisogno varia per ogni individuo a seconda del peso, dell'altezza, della costituzione, dell'età, del sesso, e soprattutto in rapporto al tipo di lavoro che il soggetto svolge. L'attività cerebrale è quella che richiede

Alimentazione e salute

colori verdure
Sedentarietà, ansia e tensione sono i principali motivi che hanno determinato nell'uomo una pro­fonda rivoluzione dell'equilibrio psico-fisico; è nato così un rinno­vato interesse per la dietetica, perché l'uomo moderno sente le necessità di compensare I' intos­sicazione determinata dalla vita odierna con un'alimentazione più sana e più semplice; perché si accorge che un'ali­mentazione troppo ricca di calorie è ora sproporzionata alle sue reali necessità. È ormai provato che il saper mangiare è condizione di benes­sere o di malattia, che gli errori si pagano e che la salute è frutto di uno stretto controllo alimen­tare; anche i medici contribui­scono ad allargare sempre più l'interesse verso un'esatta nutrizione e oggigiorno ogni prescrizione medica è spesso accompagnata da

Il vino

vino rosso
Da tempo immemorabile i Paesi del bacino del Mediterra­neo danno il miglior vino del mondo. La festa della vendemmia, descritta con preziose immagini su vasi delle necropoli etrusche; il ciclope di Omero, reso ebbro dal vino di Ulisse e trafitto dal palo incandescente; il vino sulla tavola dell'Ultima Cena sono vive testimonianze della presenza del vino fra i popoli più antichi come elemento legato alla vita, alla poesia, alla letteratura.
L'ecologia alimentare conferma al vino buono e genuino tutta la sua nobiltà e la sua insostitui­bile presenza sulla tavola. Anche il medico gli riconosce molti pregi e un'azione benefica; a dosi moderate stimola il sistema nervoso e provoca, nello stesso tempo, un relax da cui deriva il rapido

Attenzione agli alcolici

pericolo alcolici
L’Italia è uno dei paesi europei in cui è molto alta la mortalità per cirrosi da alcolismo; va però fatta una distinzione tra intossicazione acuta da alcol e alcolismo cronico. La prima è un episodio clamoroso che può verificarsi anche in un soggetto non alcolizzato; il secondo, invece, provocato da un eccessivo consumo di bevande alcoliche prolungato nel tempo, è una malattia vera e propria, cronica, altamente lesiva sia del fisico che della psiche. È molto difficile stabilire i limiti tra il normale consumatore di bevande alcoliche e un alcolizzato. Ci si può basare su tre criteri:

La cura dell'uva

uva rossa
Proprio per la sua digeribilità e per i suoi benefici effetti rinfrescanti, disintossicanti e diuretici, l'uva, opportunamente somministrata, è indicata sia per perdere peso velocemente che come ricostituente.

Cura dell'uva o ampeloterapia - È uno dei fiori al­l'occhiello della trofoterapia, cioè di quella branca del­la medicina naturale che, attraverso il consumo di al­cuni alimenti e la loro corretta combinazione, intende ripristinare lo stato di salute degli individui. Se si osserva la composizione chimica dell'uva si pos­sono già intuire le preziose proprietà terapeutiche attribuite a questo gustosissimo frutto.

I denti e la bocca

sorriso
Nell'alimentazione, e quindi nella digestione e assimilazione dei cibi, è di primaria importanza l'integrità dei tessuti e delle funzioni della bocca, perché è proprio qui che la digestione ha inizio. I tessuti della bocca sono sottoposti ad una non indifferente serie di stress. Basta pensare ai diversi stati fisici dei cibi che debbono essere masticati, alle loro diverse temperature, agli stimoli chimici ai quali sottopongono il cavo orale, per non parlare del gran numero di germi che entrano nella bocca con gli alimenti. I tessuti della bocca, insomma, per quanto siano in grado di difendersi da tutto questo grazie ai validi sistemi di adeguamento di cui sono dotati per espletare le loro funzioni, hanno anche una grande sensibilità alle alterazioni metaboliche causate da una alimentazione errata; spesso infatti, alcune carenze alimentari possono manifestarsi con

Alimentazione e bellezza

bellezza femminile
Oggi, per affermarsi nella vita, non è sufficiente essere preparati: occorre anche essere « belli » come vuole la nostra società. Ma per bellezza non si intende una perfezione di linee, né tanto­meno un effetto di cosmesi, bensì un equilibrio psicofisico che nasce dalla disciplina, dal buon senso, dalla capacità di amministra­re la propria salute. Uno scheletro sano ed equilibrato, una muscolatura tonica e trofica, due occhi vivi e luminosi e una dentatura candida e perfetta in un incarnato fresco e trasparente rappresentano il biglietto da visita di chi sta bene. Un individuo con un corpo ben curato, né troppo grasso né troppo magro, che nell'arco della vita rifugge diete squilibrate, sforzi fisici irragionevoli, stress emotivi senza tregua, sarà a qualsiasi età sempre giovane, piacevole, armonioso, perciò bello. Questa visione di bellezza si presenta e resiste nel tempo, innanzi tutto con un'alimentazione corretta, poiché l'assunzione di cibi senza regola e la carenza di alcuni elementi nutritivi possono portare a modificazioni esteriori notevoli. Tre o quattro pasti al giorno ben ripartiti, masticando bene ogni boccone, debbono sostituire il mangiare qualsiasi cosa a qualsiasi ora o i lunghi digiuni, inframmezzati da

Il formaggio

emmental gorngonzola

Importante derivato del latte di elevato valore nutritivo, costituisce un'ottima alternativa alla tradizionale fettina di carne.
La scoperta del formaggio risale all'epoca preistorica e fu certamente casuale: qualche nostro antenato osservò che il latte fresco, se conservato in otri ricavati dallo stomaco di capretti lattanti, dopo un certo periodo di tempo si trasformava in una massa semisolida e che lo stesso fenomeno si verificava ogni volta che il latte re­stava esposto all'aria in ambienti caldi; fu certamente la curiosità che lo spinse a rompere la massa gelatino­sa, che si separò in una fase liquida (siero) e in una massa pastosa (cagliata), e ad assaggiare la cagliata scoprendola di sapore gradevole; provò poi a salarla e si accorse che si conservava a lungo. Da quel momento in poi la produzione di formaggio rappresentò il più efficace sistema di conservazione del latte.
Erroneamente ritenuto dalla maggior parte dei consu­matori un alimento poco pregiato e di scarso valore nutrizionale, in quanto per molti anni ha rappresentato la principale fonte alimentare di pastori e contadini, il formaggio compare sulla nostra tavola essenzialmente come piatto complementare a fine pasto, mentre meri­terebbe di costituire il piatto forte del menù giornalie­ro, in virtù delle particolari proprietà dietetiche. Importante derivato del latte, il formaggio ne conserva tutti i principi nutritivi (ad eccezione del lattosio, in parte allontanato con il siero) in forma concentrata, con ovvi vantaggi dal punto di vista nutrizionale. Non solo, infatti, come il latte da cui proviene, contiene proteine di elevato valore biologico, ma

Curare naturalmente tosse e bronchite

tosse e bronchite
Ritorniamo ad avere fiducia nei vecchi rimedi, in particolare nelle erbe medicinali ingiustamente dimenticate. Eccovi alcuni infusi per curare tossi, bronchiti e vie respiratorie.

Come dimagrire praticando lo sci di fondo

abbigliamento sci di fondo
Lo sci di fondo può senz'altro aiutare a dimagrire, purché venga praticato con una certa continuità e secondo certe rego­le. A questo proposito è importante dire subito che fondamentalmente i muscoli di chi scia possono utilizzare due diversi "combustibili": o uno zucchero, il gluco­sio (derivato dalle masse di glicogeno immagazzinate dentro alle fibre muscola­ri), oppure gli acidi grassi liberi (che, in­vece, derivano in massima parte dai gras­si di deposito e che giungono alle fibre muscolari con il sangue). In genere viene consumata una miscela dei due "combustibili", con prevalenza dell'uno o dell'altro a seconda dei casi: se si scia lentamente, infatti, il glucosio uti­lizzato è poco e gli acidi grassi sono molti; la percentuale tende ad aumentare quan­to maggiore

Patologie polmonari negli adulti

infezione virale
Soprattutto nelle persone anziane, le malattie virali polmonari sono relativamente frequenti e da non sottovalutare.
Le cause - Nella broncopolmonite si osservano focolai multipli al polmone, infezione virale distribuita per lo più lungo le dira­mazioni dei bronchi. Questa malattia è provocata essenzialmente dal pneumococco, bacillo di Friedländer, bacillo di Pfeiffer, ma può anche essere la conseguenza di altre malattie (influenza, tifo, reumatismo articolare acuto), di stati tossici (uremia), di interventi operatori, di malattie cardiache, di alterata mobilità toracica o di lunghi periodi di degenza a letto. Inoltre, nelle grandi città la comparsa di una broncopolmonite è facilitata dall'inquinamento atmosferico, dall'irrazionalità del riscaldamento che può provocare bruschi cambiamenti di temperatura. Anche l'abuso del

L’allattamento artificiale con latte in polvere

latte crescita
La mamma che allatta ha col suo bambino un rapporto “speciale”, profondo, autentico, giorno per giorno più intenso. Non c’è retorica in questo. Tuttavia se per una ragione, che deve peraltro essere ben motivata, si vuole allattare il bambino con latte in polvere, questo non deve essere

Lo yogurt

yoghurt
Di origine antichissima, riunisce e assomma i pregi nutritivi del latte e del formaggio, di cui è però più digeribile.
Questo gradevole alimento a buon diritto merita di entrare a far parte integrante della nostra dieta, in vir­tù delle sue particolari proprietà dietetiche: infatti non solo riunisce ed assomma i pregi nutritivi di alimenti completi come il latte e i formaggi, ma svolge anche una benefica azione disintossicante e protettiva. Le origini di questo prezioso alimento, il cui nome deri­va dal termine turco 'jugurt' che significa 'latte denso', risalgono certamente all'epoca preistorica, quando l'uomo imparò, con l'addomesticamento degli animali, a utilizzare il latte dei mammiferi per la propria ali­mentazione. Ignaro delle più rudimentali tecniche di conservazione, qualche nostro antenato deve avere os­servato che il latte

La panna

panna acida
Ricavata dalla parte grassa del latte, va consumata con moderazione e preferibilmente cruda.
La panna rappresenta il prodotto della scrematura del latte ed è utilizzata sia come tale in cucina e in pastic­ceria che per la preparazione del burro. La separazione delle piccole particelle di grasso dal latte avviene spon­taneamente per affioramento, oppure viene ottenuta per centrifugazione. In entrambi i casi si sfrutta il mi­nor peso specifico dei globuli di grasso rispetto al liqui­do. Quando il latte non omogeneizzato è mantenuto per un certo periodo di tempo a riposo, il grasso tende a salire in superficie, formando un sottile strato di crema piuttosto densa dal sapore

Le malattie bronchiali e polmonari nei bambini

bronchite
Per evitarle è bene abituare i bambini a vivere all'aria aperta.

Bronchite - È il termine con cui si indica l'infiamma­zione dei bronchi. Si usa sia per indicare l'infiamma­zione di trachea e bronchi (tracheobronchite) sia per quella dei bronchi di medio e piccolo calibro (bronchite capillare).
Solitamente la bronchite è causata da virus o batteri che penetrano

Il latte

lattosio
Un alimento quasi completo ad alto potere nutritivo in cui sono presenti proteine, grassi, zuccheri, sali minerali e vitamine.
Il latte è una complessa miscela contenente lipidi e vitamine liposolubili in fine emulsione, proteine in fase dispersa e, in soluzione, glucidi, sali, sostanze azotate non proteiche e vitamine idrosolubili. Come prodotto di secrezione delle ghiandole mammarie delle femmine dei mammiferi, assolve alle esigenze nutritive dei lat­tanti delle specie animali da cui è prodotto e rappresen­ta, quindi, per questi, l'alimento ottimale. In Italia, tuttavia, il suo consumo non è pari alla sua importanza alimentare. Il fenomeno è aggravato dal fatto che, una volta abbandonato il consumo di latte per un certo periodo di tempo, è difficile riprenderlo, se non molto gradualmente, in quanto

L’ulcera gastroduodenale

gastro
È stata definita la malattia della civiltà moderna poiché si sviluppa prevalentemente nelle nazioni industrializzate.

Le cause - È una malattia che colpisce molto più fre­quentemente i maschi che le femmine (il rapporto è di 4 a 1) e particolarmente gli individui che hanno una posizione di responsabilità (dirigenti industriali, avvo­cati ecc.). Secondo le più aggiornate statistiche anche soggetti normali hanno sofferto almeno una volta nella vita di un attacco di ulcera gastroduodenale. Le cause capaci di provocarla sono

Marmellate e confetture

barattolo marmellata
È indispensabile che la preparazione delle marmellate, sia industriali sia casalinghe, venga effettuata con frutta perfettamente sana.
Marmellate e confetture rappresentano le conserve di frutta più comuni; si preparano con frutta, addizionata a zucchero ed eventualmente a gelificanti, sottoposta a cottura fino a ottenere un prodotto di elevata consisten­za. Nella preparazione di questi prodotti quindi, oltre all'azione conservante del calore, si sfrutta la presenza di sostanze ad azione antisettica, come gli zuccheri che, a concentrazioni piuttosto elevate, aumentano la pressione osmotica del mezzo e inattivano i microrganismi presenti, per disidratazione.
La differenza tra marmellata, confettura e gelatina ri­siede nel

Il bambino grasso

obesità infantile
Le cause del sovrappeso nei bambini possono essere molto varie e, a volte, di difficile interpretazione: è comunque sempre indispensabile il consiglio del medico.
La vecchia equivalenza: bambino grasso, bambino sa­no è ormai superata. Oggi sappiamo che talvolta un bambino eccessivamente florido può nascondere, in realtà, disturbi organici anche gravi. È tuttavia molto difficile stabilire quando in un bambi­no il sovrappeso esista veramente e sia da sottoporre a controllo medico (e anche questo dimostra l'importan­za del costante controllo pediatrico e del dietologo). Infatti, un bambino può essere

Calorie delle bevande alcoliche e analcoliche

calorie alcol coca cola
Quante calorie sviluppa, dipendenza da alcol a parte, una determinata bevanda ? Questa semplice tabella riassume il quantitativo di calorie per 100 g di sostanza edibile dei prodotti (alcolici e non) più consumati.

Il fegato – un laboratorio chimico nel nostro corpo

fegato
Ogni giorno nel nostro fegato avvengono ben 25000 operazioni chimiche; questo organo è un vero e proprio laboratorio sofisticato, che va tenuto il più possibile in perfetta efficienza per garantire un buon funzionamento di tutto l’organismo.
Il fegato è il centro dove avvengono tutti i principali processi metabolici: infatti tutti gli alimenti che ingeriamo vengono digeriti dai vari enzimi, scissi nelle loro principali componenti e assorbiti, attraverso

La dieta Beverly Hills

dimagrimento frutta esotica
Seguita soprattutto dalle dive americane, è a base di frutta esotica, di cui vengono sfruttati gli enzimi digestivi.
Nella dieta di Beverly Hills non è ipotizzabile alcuna integrazione per equilibrare gli schemi proposti, in quanto è un programma dietetico che vive di caratteristiche sue che ne sottolineano l'originalità. Queste peculiarità che ne hanno fatto un grosso successo commerciale negli Stati Uniti, soprattutto tra le stars dello spettacolo, sono individuabili in due aspetti.

Uso cosmetico di alcuni ortaggi

ortaggi cosmetica
Molti ortaggi possiedono importanti virtù terapeutiche che possono aiutare nella prevenzione e nella cura di alcune affezioni della nostra pelle.

Curarsi con gli ortaggi–Carota

carota
La carota ha proprietà terapeutiche vitaminizzanti, mineralizzanti, diuretiche, depurative, antiinfiammatorie, carminative, aperitive ed è inoltre regolatrice intestinale; il suo principio attivo è il carotene (provitamina A).
Sotto il profilo terapeutico la radice della carota ha la proprietà di attenuare le infiammazioni

Curarsi con gli ortaggi–Asparago

asparago
Gli asparagi hanno proprietà diuretiche, depurative e dimagranti; contiene aminoacidi, vitamina C e sali organici vari.
Questa pianta ci offre la deliziosa verdura primaverile e le virtù salutari delle sue radici.
Le proprietà dell’asparago eminentemente diuretiche; esso è utile quindi per tutti quei disturbi in cui

Le erbe utili per artrosi e artrite

erbe utili
Come si possono curare in maniera naturale artrosi e artrite, due malattie molto diffuse soprattutto nell'età avanzata, che colpiscono le articolazioni.

Risolvi in modo naturale alcuni problemi legati all’allattamento al seno


Come risolvere in modo naturale alcuni problemi legati all’allattamento al seno: tutti gli infusi e i decotti vegetali utili per stimolare o diminuire la secrezione lattea.

Le erbe per la colite

erboristeria colite
La colite, come tante altre malattie (per esempio, ar­trosi, alterazioni del sistema nervoso, cistiti, bronchiti, Herpes zoster durante il periodo invasivo ecc.) può essere curata anche con metodi tradizionali, legati al­l'uso delle erbe. In antico la cura con le erbe (fitotera­pia) costituiva in pratica l'unico metodo efficace per curare talune malattie. Oggi l'erboristeria gode di un nuovo rilancio: con il termine di "erbe" si intendono in pratica anche i rimedi che si possono

Infuso con fiori di sambuco

sambuco
Versate 100 grammi di acqua in ebollizione su un pugnetto di fiori di sambuco (sambucus nigra); lasciate in infusione e filtrate. La tisana ha proprietà

Infuso ed estratto di rosmarino

rosmarino
Versate 100 grammi di acqua bollente su un pizzico di foglioline di rosmarino; dopo aver lasciato riposare l’infuso filtratelo.
Per l'estratto di rosmarino invece: potete guardare questo filmato:

Infuso di timo

timo
versate 100 grammi di acqua bollente su un pizzico di sommità fiorite di timo; lasciate riposare per un poco e filtrate. Addolcite la tisana con miele.
L’infuso ha proprietà

Infuso di salvia

salvia
Versate 100 grammi di acqua in ebollizione su un pizzico di foglie tritate di salvia e, dopo aver lasciato in infusione per 10 minuti, filtrate. Addolcite l’infuso, prima di gustarlo, con miele e profumatelo con un pezzetto di scorza di limone.
La tisana ha proprietà

Infuso di menta

menta
Versate 100 grammi di acqua bollente su un pizzico abbondante di foglie di menta; lasciate riposare e filtrate. La tisana ha proprietà

Decotto di malva

malva
Versate 500 grammi di acqua bollente su due pugni di foglie o sommità fiorite di malva; lasciate in infusione per 10 minuti; poi filtrate e dolcificate abbondantemente.
Il decotto di malva ha proprietà

Infuso di camomilla

camomilla
Versate 100 grammi di acqua in ebollizione su un cucchiaino e più di fiori di camomilla; lasciate riposare 10 minuti, filtrate e gustate l’infuso dopo averlo dolcificato con miele o zucchero. A piacere, potete aggiungere del succo di limone che aumenterà l’azione digestiva.
La tisana ha proprietà

Infuso di alloro

alloro
Versate 100 grammi di acqua in ebollizione su un pizzico di foglie di alloro fresche tritate; mescolate, incoperchiate e lasciate riposare per non più di 10 minuti. Filtrate poi con un colino molto fitto raccogliendo l’infuso in una tazza. Dolcificate a piacere preferibilmente con miele.
Tisana di alloro proprietà:

La frutta nella terapia medica

kiwi mela uva fragola
Può essere utilizzata fresca in alcuni stati patologici e in particolari diete o cotta in alcune malattie gastrointestinali, mangiare frutta è alla base di una alimentazione corretta.

Considerazioni generali - L'importanza della frutta nella terapia è legata principalmente a tre fattori: con­tenuto in vitamine (soprattutto vitamina C), presenza di cellulosa (importante per l'attività intestinale), com­ponenti minerali. Gli acidi organici presenti nella frut­ta (citrico, tannico, ossalico, tartarico, malico) sono acidi organici deboli che, come ultimo risultato della loro ossidazione nell'organismo, danno origine

La frutta a guscio

noci
La frutta a guscio, proprio perché altamente calorica, giova negli stati di magrezza e in tutti i casi dove occorra un forte apporto energetico.
Proprietà frutta secca: rappresenta una riserva energetica di elevato valore nutritivo per il cospicuo contenuto lipi­dico, cui si accompagna, peraltro, una buona dose di proteine, vitamine e sali minerali. Consumata prevalentemente allo stato secco, specie durante la stagione invernale, trova il suo tradizionale impiego in pasticceria.

Rassodare il seno in modo naturale

seno
Conservare salute e bellezza e soprattutto avere un bel seno è il sogno di ogni donna. A volte la natura è generosa, a volte un po' meno, ma certamente oltre a ciò influi­scono negativamente sulla bellezza del seno l'età, la vita sedentaria, un'alimentazione non corretta, un'attività, fisica ridotta, una re­spirazione scarsa, uno squilibrio ormonale, le gravidanze e gli allattamenti. Il volume, la forma e la consistenza del seno sono dovute

I frutti esotici

kiwi banana
Questo genere di frutta dai nomi e dai sapori inusuali è ormai da tempo largamente apprezzato per i suoi pregi e per le sue notevoli proprietà alimentari. I frutti tropicali hanno fatto ormai da tempo la loro com­parsa su tutti i nostri mercati. Oggi infatti è possibile reperire questi prodotti, una volta considerati di lus­so, in tutti i negozi di frutta e sui banchi dei su­permercati. Oltre che per il suo caratteristico sapore, è da apprezzare in particolare per le sostanze nutriti­ve e vitaminiche; basti solo pensare che un solo kiwi contiene

Agrumi

cedro limone mandarino lime
Coltivati nei paesi mediterranei, questi alberi da giardino danno frutti che sono particolarmente ricchi di olii essenziali e di vitamina C. Della famiglia delle Rutacee, le specie di agrumi di maggior interesse commerciale ed alimentare fanno parte del genere "Citrus". Le piante arboree che li producono sono diffuse nelle regioni subtropicali di tutti i continenti.

Frutti di bosco

frutta di bosco
Per il particolare profumo e il gusto inconfondibile è assai apprezzata in cucina anche se di scarso valore calorico. La frutta di bosco comprende numerosi piccoli frutti profumati e saporitissimi di origine selvatica: fragole, mirtilli, lamponi, ribes, more ecc., che rappresentano spesso il bottino di allegre scampagnate in montagna: si raccolgono infatti da cespugli o arbusti che crescono allo stato spontaneo nelle zone boschive. Oggi, tutta­via, grazie alle cure

La frutta a polpa

melone
La frutta a polpa o zuccherina è particolarmente importante dal punto di vista alimentare perché ricca di zuccheri e soprattutto di vitamine, elementi naturali e acidi organici. È prodotta da alberi, arbusti e piccole piante erbacee. La maggior parte co­munque è prodotta da alberi (melo, pero, pesco, aran­cio), altre, come more e lamponi, da arbusti (piante legnose senza tronco), altre ancora da piccole piante erbacee, come le fragole. La frutta a polpa è la più usata per